In offerta!

Caerano dalle origini al XVIII secolo

28,00 23,80

La storia di Caerano, alle porte di Montebelluna nel trevigiano, raccontata in un volume prezioso per conoscere attraverso documenti inediti il passato e la cultura di questa parte di terra veneta.

Spiegano i curatori nella prefazione: “Si può raccontare la storia di una comunità in molti modi. Alcuni ritengono che sia sufficiente “compilare” e mettere in ordine ciò che è già stato fatto, altri che sia preferibile mettere assieme un testo che guidi il lettore attraverso le illustrazioni, altri sono convinti che i fatti di cui render conto siano quelli più vicini a noi e che un piccolo paese sia privo, in sostanza, della storia dei secoli e comunque di quella con la esse maiuscola.

Noi abbiamo scelto un modo ancora diverso e, probabilmente, più faticoso. Siamo cioè partiti dalla convinzione che la storia di cui abbiamo bisogno non sia quella dei grandi eventi perché questa è la storia delle grandi città e degli stati. La storia che abbiamo cercato è invece quella della vita quotidiana e materiale di coloro che ci hanno preceduto, la storia della mentalità e del lavoro dei cosiddetti senza nome, di coloro che sono passati e che ci sono stati, di coloro che hanno costruito un lungo pezzo di strada, quella strada sulla quale ora ci troviamo. Per cercare di far parlare questi protagonisti c’è un’unica soluzione: quella di cercarli nei grandi depositi della storia che sono gli archivi. Tutte le pagine di questo libro sono quindi inedite; inedite nel senso che contengono fatti e problematiche del passato che stavano chiusi nelle buste d’archivio. E questo ha semplicemente dimostrato che la storia di Caerano – come quella di qualsiasi altra comunità – attendeva semplicemente di essere riportata alla luce per poter essere scritta.

Leggi tutto

Informazioni aggiuntive

Peso 1.560 kg
Dimensioni 17.5 × 24.5 cm
Autore

Anno

Formato

Pagine

A cura di

Descrizione

La storia di Caerano, alle porte di Montebelluna nel trevigiano, raccontata in un volume prezioso per conoscere attraverso documenti inediti il passato e la cultura di questa parte di terra veneta.

Spiegano i curatori nella prefazione: “Si può raccontare la storia di una comunità in molti modi. Alcuni ritengono che sia sufficiente “compilare” e mettere in ordine ciò che è già stato fatto, altri che sia preferibile mettere assieme un testo che guidi il lettore attraverso le illustrazioni, altri sono convinti che i fatti di cui render conto siano quelli più vicini a noi e che un piccolo paese sia privo, in sostanza, della storia dei secoli e comunque di quella con la esse maiuscola.

Noi abbiamo scelto un modo ancora diverso e, probabilmente, più faticoso. Siamo cioè partiti dalla convinzione che la storia di cui abbiamo bisogno non sia quella dei grandi eventi perché questa è la storia delle grandi città e degli stati. La storia che abbiamo cercato è invece quella della vita quotidiana e materiale di coloro che ci hanno preceduto, la storia della mentalità e del lavoro dei cosiddetti senza nome, di coloro che sono passati e che ci sono stati, di coloro che hanno costruito un lungo pezzo di strada, quella strada sulla quale ora ci troviamo. Per cercare di far parlare questi protagonisti c’è un’unica soluzione: quella di cercarli nei grandi depositi della storia che sono gli archivi. Tutte le pagine di questo libro sono quindi inedite; inedite nel senso che contengono fatti e problematiche del passato che stavano chiusi nelle buste d’archivio. E questo ha semplicemente dimostrato che la storia di Caerano – come quella di qualsiasi altra comunità – attendeva semplicemente di essere riportata alla luce per poter essere scritta.

Storia di Caerano www.dbszanetti.itRaccontare la storia della vita delle persone significa prendere atto della necessità di individuare alcune chiavi di lettura. Di questo si dà conto nell’introduzione in cui si delinea anche un percorso caeranese in breve per i più frettolosi. Esaminare in dettaglio le particolarità che distinguono Caerano significa creare percorsi e individuare problematiche. Lo scavo e l’approfondimento documentario, l’applicazione metodologica degli strumenti di ricerca che connota i saggi di questo libro, hanno portato ad una scelta obbligata. Noi abbiamo scelto di scrivere la storia di Caerano sino alla fine della Repubblica Veneta perché ciò che è emerso nella storia minuta della quotidianità ha imposto spazi e tempi necessari. Abbiamo fatto questa scelta perché abbiamo rifiutato l’idea di chiudere il percorso sintetizzando in modo generico la storia degli ultimi due secoli. Abbiamo cioè ritenuto che la storia dell’Ottocento e del Novecento richiedesse analogo percorso di ricerca, in particolare per quanto riguarda il secondo dopoguerra e il grande fenomeno dell’industrializzazione. E per tutto questo noi pensiamo che siano necessari un altro libro e una ricerca dedicata ai percorsi della contemporaneità.”

INDICE

Intoduzione

Lineamenti e profili di Lucio De Bortoli

Capitolo Primo

Le origini di un villaggio

Prima di Caerano di Antonio Paolillo

Municipi romani di Giuliano Palmieri

Caerano romana di Adriano Tetrini Spadetto

Analisi di un reperto di Silvana Sibille-Sizia

Capitolo Secondo

Il Medioevo

Lo commun et homini di Giampaolo Cagnin

Capitolo Terzo

L’età moderna dal XV al XVIII secolo

Territorio ambiente e società di Gianpier Nicoletti

Capitolo Quarto

Il canale Brentella

Acque e società di Raffaello Vergani

Mulini e opifici di Enzo Frassetto

Capitolo Quinto

La nobiltà a Caerano

Villa Rover di Lucio De Bortoli

Il ratto delle Sabine di Cristina Gasparetto

Gli Aproino di Lucio De Bortoli

Storie di famiglia: i Benzi-Zecchini di Simone Botti

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Caerano dalle origini al XVIII secolo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.