Dolomiti Zoldane

18 itinerari con varianti e note storiche a piedi e con le ciaspole tra Bosconero, Pelmo, Civetta, San Sebastiano-Tamer e Mezzodì-Pramper.

 

18 itinerari con varianti e note storiche a piedi e con le ciaspole tra Bosconero, Pelmo, Civetta, San Sebastiano-Tamer e Mezzodì-Pramper.

“In questa breve guida sono presentati 18 itinerari nei gruppi montuosi che circondano la Val Zoldana che, con la dovuta prudenza e un equipaggiamento e un allenamento adeguati, sono alla portata di tutti gli escursionisti. Gli itinerari descritti hanno una diffi coltà molto variabile: alcuni sono poco più di semplici passeggiate, altri sono escursioni lunghe e impegnative in ambiente di alta montagna; generalmente non è richiesta nessuna attrezzatura particolare oltre al normale equipaggiamento da escursione, in caso contrario l’introduzione dell’escursione fornisce le informazioni necessarie; gli itinerari sono normalmente percorribili da giugno fino all’arrivo delle prime nevi, anche se alcuni (itinerari 3, 4, 5, 6, 8 e 11) sono praticabili anche in inverno con gli sci o le racchette da neve. Sono proposte solo escursioni giornaliere con percorso ad anello (segnalate dal carattere nel titolo), oppure, quando questo non sia possibile, l’andata e il ritorno per la stessa via.”

Leggi tutto

Informazioni aggiuntive

Peso 0.136 kg
Dimensioni 11 × 16 cm
Autore

Anno

Formato

Pagine

EAN

Collana

Descrizione

18 itinerari con varianti e note storiche a piedi e con le ciaspole tra Bosconero, Pelmo, Civetta, San Sebastiano-Tamer e Mezzodì-Pramper.

“In questa breve guida sono presentati 18 itinerari nei gruppi montuosi che circondano la Val Zoldana che, con la dovuta prudenza e un equipaggiamento e un allenamento adeguati, sono alla portata di tutti gli escursionisti. Gli itinerari descritti hanno una diffi coltà molto variabile: alcuni sono poco più di semplici passeggiate, altri sono escursioni lunghe e impegnative in ambiente di alta montagna; generalmente non è richiesta nessuna attrezzatura particolare oltre al normale equipaggiamento da escursione, in caso contrario l’introduzione dell’escursione fornisce le informazioni necessarie; gli itinerari sono normalmente percorribili da giugno fino all’arrivo delle prime nevi, anche se alcuni (itinerari 3, 4, 5, 6, 8 e 11) sono praticabili anche in inverno con gli sci o le racchette da neve. Sono proposte solo escursioni giornaliere con percorso ad anello (segnalate dal carattere nel titolo), oppure, quando questo non sia possibile, l’andata e il ritorno per la stessa via.”

 

INDICE

Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 7

La Val Zoldana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 12

1 – Anello di Cima dell’Albero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 16

2 – Sasso di Bosconero (2468 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 20

3 – Baita Darè Copada (1856 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 24

4 – Triol del Camillo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 28

5 – Col Dur (2033 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 31

6 – Monte Punta (1952 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 34

7 – I Lach . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 37

8 – Anello del Monte Pena . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 41

9 – Giro del Pelmo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 44

10 – Monte Crot (2169 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 50

11 – Spiz de Zuel (2033 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 53

12 – Monte Civetta (3220 m) – Via normale . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 55

13 – Baita Angelini (1680 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 60

14 – Anello del San Sebastiano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 65

15 – Rifugio Casel Sora ‘l Sass (1588 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 69

16 – Anello degli Spiz de Mezzodì . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 72

17 – Col Pelos . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 78

18 – Casera de la Cazeta (1581 m) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 83

Bibliografia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 87