In offerta!

Tre Cime di Lavaredo e dintorni

6,00 5,10

Escursioni tra storia e montagna: piccoli segreti di luoghi conosciuti. Una guida preziosa anche per ripercorrere le tracce della Grande Guerra.

Scrive Antonella Fornari:

Nel cuore delle Tre Cime è
racchiusa l’essenza stessa
dell’alpinismo.

Ma questi insoliti, enormi blocchi rocciosi, meravigliosamente regolari,
sono come barriere inespugnabili, limiti che si stendono fra Forcella
Col di Mezzo e Forcella Lavaredo sulla linea dell’antico confine,
muro naturale di discordie e rivalità fra Austria e Italia.

Leggi tutto

Informazioni aggiuntive

Peso 0.134 kg
Dimensioni 11 × 16 cm
Autore

Anno

Formato

Pagine

EAN

Collana

Descrizione

Escursioni tra storia e montagna: piccoli segreti di luoghi conosciuti. Una guida preziosa anche per ripercorrere le tracce della Grande Guerra.

Scrive Antonella Fornari:

Nel cuore delle Tre Cime è
racchiusa l’essenza stessa
dell’alpinismo.
Ma questi insoliti, enormi blocchi rocciosi, meravigliosamente regolari,
sono come barriere inespugnabili, limiti che si stendono fra Forcella
Col di Mezzo e Forcella Lavaredo sulla linea dell’antico confine,
muro naturale di discordie e rivalità fra Austria e Italia.
Si avvicina il 1915. Si avvicina il tragico evento della guerra.
Gli alpinisti non studiano più nuove imprese, né fanno progetti.
Anzi, già da un anno gli alpinisti austriaci e tedeschi sono al fronte.

Quelli italiani vengono via via richiamati: “…lassù, in quel silenzio
rotto soltanto dai colpi di piccone e dalle asce che apprestano le prime
trincee e costruiscono le prime baracche, la certezza e l’imminenza
degli eventi sono particolarmente sentite…” (A. Berti).

Pare che anche il Leone di San Marco, scolpito fin dal 1753 nella roccia
ai piedi della Cima Piccolissima di Lavaredo (Kleinste Zinne), dal
Senato della Repubblica di Venezia, guardi con sgomento quei frenetici
preparativi.
Al centro dell’attenzione è Forcella Lavaredo (Paternsattel) a cui gli
Austriaci riservano un servizio di sorveglianza: spesso sono disarmati,
indossano il bracciale della Croce Rossa, sono muniti di binocolo
e a volte scambiano qualche parola con i nostri Alpini.

Si troveranno di fronte i migliori soldati dei due eserciti, soldati con
particolare predisposizione a muoversi e a combattere in un ambiente
così difficile come sono i Monti.

 

INDICE


Note storiche
Note geografiche e geologiche
Punti di appoggio: i rifugi, la loro storia e la recettività
Strade d’accesso e curiosità
Note tecniche

Itinerari
1 Forcella Lavaredo
2 “Quota 2385” ai Piani di Lavaredo
3 Giro del Col di Mezzo
4 C ima Grande di Lavaredo
5 Monte Paterno
6 Sperone Nord – Est del Monte Paterno
7 C rode Fiscaline
8 Pulpito Alto
9 Collerena
10 Monte Cengia
11 I l Colle dell’Aurora
12 Monte Mattina
13 Torre di Toblin
Bibliografia
Carte consultate
Recapiti utili: alberghi, ristoranti, trattorie,
agriturismi, rifugi, soccorsi e servizi