In offerta!

Storia del 7° Reggimento Alpini

24,00 20,40

Edizione anastatica del libro sulla storia del 7° Reggimento Alpini scritto nel 1958 da Manlio Barilli.

Questo non è un libro di memorie, ove il racconto personale e le emozioni costituiscono l’essenza della narrazione; è invece un libro di storia che riordina sistematicamente fatti, luoghi e date. Eppure, esso sa suscitare forte emozione e rispetto se la nostra mente riesce ad immedesimarsi negli uomini che dei fatti narrati sono stati protagonisti. Senza tale lavoro storico sarebbe più arduo e, nel tempo, forse parzialmente impossibile, conoscere una parte del nostro migliore passato nazionale e avere il ricordo di concreti motivi per esserne orgogliosi continuatori.

Leggi tutto

Informazioni aggiuntive

Peso 0.954 kg
Dimensioni 17 × 24 cm
Autore

Anno

,

Formato

Pagine

,

EAN

Collana

Descrizione

Edizione anastatica del libro sulla storia del 7° Reggimento Alpini scritto nel 1958 da Manlio Barilli.

Scrive a proposito di quest’opera il Comandante della Brigata Alpina Julia Gen. Gianfranco Rossi: ” Parlare della vita del 7° Alpini significa ripercorrere quasi per intero la storia dell’Italia unita attraverso le vicende dei suoi battaglioni e delle sue compagnie, nelle quali, da più di 120 anni, sono passati tanti Italiani, per scelta o per chiamata.

In questa comunità militare di centinaia di individui, avvicendatisi una generazione dopo l’altra animando con la loro presenza operosa tantissime caserme, si sono fusi valori fondamentali e usanze locali, culture della montagna veneta e di innumerevoli altre aree d’Italia, genuino amore di Patria e orgoglioso spirito ‘di campanile’. Si è così costruita e perpetuata un’anima collettiva che rende questo reggimento unico come lo è ogni reparto dalle lunghe tradizioni; un’anima che ha resistito a cambi di sede, di reclutamento e di comandanti. Intraprendenza, vivacità, stretti e solidali rapporti interpersonali e tra capi e subordinati sono frutto di tale retaggio dal quale mi sono fatto, in parte inconsciamente, permeare quando ho prestato servizio da giovane ufficiale al Battaglione Feltre e quando ho più di recente comandato il 7°. Inquadrato nella Divisione Alpina Julia all’atto della sua costituzione nel 1935, il 7° è rientrato nell’omonima Brigata nel 1997, dopo essere stato oggetto di numerosi cambiamenti ordinativi che, nella fasi più recenti, lo hanno visto far parte della Brigata Alpina Cadore e poi disciolto tra il 1975 ed il 1992.
La storia del Settimo: unico reparto alpino nel Veneto, incuneato tra le Prealpi venete e le Dolomiti, questo glorioso reggimento continua a coltivare, in una cornice valoriale di senso del dovere ed elevato spirito di corpo, la fusione dei tratti comportamentali che, quando nacque nel 1887, ne costituivano il carattere collettivo: l’intraprendenza, la sagacia e il dinamismo degli antichi navigatori e commercianti veneziani e la tenacia, saggezza, solidarietà e capacità realizzativa dei montanari del nord-est delle Alpi.
Sentimenti e comportamenti che, attraverso le comunità locali sedi di reparti e il costante ricambio fornito dal tradizionale reclutamento regionale degli Alpini, sono arrivati fino ad oggi. I ‘veci’ che nelle file dei battaglioni in vita figliati dal 7° e nella Cadore avevano continuato il loro servizio negli anni del temporaneo scioglimento sono stati il ponte umano per dare continuità a tale prezioso patrimonio morale. Questo non è un libro di memorie, ove il racconto personale e le emozioni costituiscono l’essenza della narrazione; è invece un libro di storia che riordina sistematicamente fatti, luoghi e date. Eppure, esso sa suscitare forte emozione e rispetto se la nostra mente riesce ad immedesimarsi negli uomini che dei fatti narrati sono stati protagonisti. Senza tale lavoro storico sarebbe più arduo e, nel tempo, forse parzialmente impossibile, conoscere una parte del nostro migliore passato nazionale e avere il ricordo di concreti motivi per esserne orgogliosi continuatori.
Interventi introduttivi a cura di Gen. B. Gianfranco Rossi Comandante della Brigata Alpina Julia, Col. f. (alp) t. ISSMI Fabio Majoli Comandante del 7° Reggimento Alpini.
Premessa di Carlo Balestra e Italo Riera.
Illustrazioni: b/n

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Storia del 7° Reggimento Alpini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello
Ultimi Prodotti
Sei una libreria?
DBS Vendita Libri - Libreria