In offerta!

Un calcio all’amore

10,00 8,50

Storie di orchi ed eroi nella contea di Freecastle.

Paolo è un ragazzo che voleva solo giocare a pallone e che, invece, si è ritrovato vittima di un sistema in cui il risultato finale della partita è la cosa più significativa; dove la vittoria è più importante della persona. Queste pagine formano una storia di strettissima attualità affrontando un tema che riguarda i giovani, la loro educazione, il loro rapporto con gli adulti e con lo sport. “Un calcio all’Amore” racconta di come la violenza psicologica sia troppe volte lasciata impunita e senza risposta o ancor peggio perpetrata senza nemmeno rendersene conto.

Leggi tutto

Informazioni aggiuntive

Peso 0.144 kg
Dimensioni 12 × 21 cm
Autore

Anno

Formato

Pagine

EAN

Descrizione

Calcio. Storie di orchi ed eroi nella contea di Freecastle.

Paolo è un ragazzo che voleva solo giocare a calcio e che, invece, si è ritrovato vittima di un sistema in cui il risultato finale della partita è la cosa più significativa; dove la vittoria è più importante della persona. Queste pagine formano una storia di strettissima attualità affrontando un tema che riguarda i giovani, la loro educazione, il loro rapporto con gli adulti e con lo sport. “Un calcio all’Amore” racconta di come la violenza psicologica sia troppe volte lasciata impunita e senza risposta o ancor peggio perpetrata senza nemmeno rendersene conto.

Il romanzo, dedicato a quei ragazzi che per il momento soffrono in panchina, è introdotto da Paolo Crepet che ha definito illuminante e paradigmatica la storia di Paolo. Scrive lo psichiatra: “Se lo sport deve essere utile alla crescita, perchè un genitore fa così tanta fatica a far affrontare al figlio le dovute difficoltà che gli si prospettano e vuole sempre fare ciò che non gli compete, ovvero il “pompiere”, il mediatore? Non parlo del caso di Paolo, ma di tanti comportamenti genitoriali che conosco fin troppo bene e che non aiutano i figli a crescere e a maturarsi in modo forte e autentico. A volte un genitore dovrebbe imparare a fare un passo indietro e dire che la vita per un ragazzo è fatta anche di frustrazioni, difficoltà oltre alle soddisfazioni e alle gioie. Un ragazzo non deve abituarsi ad avere il paracadute, altrimenti correrà il rischio di crescere infelice perchè debole”.

Illustrazioni: Claudio Rèpaci

Nero e Bianco Edizioni.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Un calcio all’amore”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.