In offerta!

ICONA

8,00 6,80

Linguaggio visibile della Chiesa.

Un libro interamente dedicato alle icone, per scoprire come nascono, quale tecnica segue chi le realizza e quanti e quali livelli di linguaggio esse custodiscono.

Il volume, impreziosito da immagini a colori, nasce a seguito del corso e della mostra di icone realizzata nel 2005 presso il Santuario dei Santi Vittore e Corona a Feltre (BL) e costituisce un prezioso supporto per tutti coloro che vogliono avvicinarsi ad un’arte tanto antica quanto complessa e ricca.

Spiega ad introduzione del libro Aleksandr Stal’nov, maestro russo di iconografia: “Il linguaggio delle luci e delle ombre, dei volumi, presentazione illusoria dell’immagine, non permette di vedere la sostanza divina e trascendentale raffigurata e comprime dentro una cornice la bellezza materiale (estetica). Quello dell’icona è invece un linguaggio simbolico che unisce il visibile all’invisibile e che aggiunge all’immagine una “terza dimensione” spirituale, portando la persona alla contemplazione del divino. Tale linguaggio permette la completa trasposizione in forma pittorica della natura divino-umana della Chiesa.

Leggi tutto

Informazioni aggiuntive

Peso 0.388 kg
Dimensioni 17 × 24 cm
Anno

Formato

Pagine

A cura di

Descrizione

Linguaggio visibile della Chiesa.

Un libro interamente dedicato alle icone, per scoprire come nascono, quale tecnica segue chi le scrive e quanti e quali livelli di linguaggio esse custodiscono.

Il volume, impreziosito da immagini a colori, nasce a seguito del corso e della mostra di icone realizzata nel 2005 presso il Santuario dei Santi Vittore e Corona a Feltre (BL) e costituisce un prezioso supporto per tutti coloro che vogliono avvicinarsi ad un’arte tanto antica quanto complessa e ricca.

Spiega ad introduzione del libro Aleksandr Stal’nov, maestro russo di iconografia: “Il linguaggio delle luci e delle ombre, dei volumi, presentazione illusoria dell’immagine, non permette di vedere la sostanza divina e trascendentale raffigurata e comprime dentro una cornice la bellezza materiale (estetica). Quello dell’icona è invece un linguaggio simbolico che unisce il visibile all’invisibile e che aggiunge all’immagine una “terza dimensione” spirituale, portando la persona alla contemplazione del divino. Tale linguaggio permette la completa trasposizione in forma pittorica della natura divino-umana della Chiesa.

Dal 1993 tengo regolarmente corsi estivi di iconografia in Italia. In questi anni insieme ai miei allievi ho dipinto un ciclo di icone nella cappella principale del seminario di Albano Laziale, una iconostasi nella chiesa dell’Apostolo Luca a Padova, oltre ad altri lavori. L’iconografia è un’arte della Chiesa, il cui apprendimento si basa tradizionalmente sullo studio e la copia di modelli antichi. In Italia cerco di coniugare le metodologie tradizionali dell’insegnamento con gli obiettivi dei corsi che sono per lo più di breve durata.

Di solito ad ogni corso scelgo assieme agli allievi iconografi un tema da approfondire sotto il profilo storico, teologico, simbolico. Di fatto il mio proposito è tradurre il linguaggio delle icone antiche in quello degli uomini di oggi, che hanno voglia di penetrare quest’arte. Importante è far capire il significato e la tecnica dell’icona, senza aggiungere del mio… quando è possibile. Storicamente la Chiesa ha avuto bisogno della rappresentazione sacra e non a caso ogni secolo ha creato una propria immagine. Il grande interesse, suscitato negli ultimi tempi in Occidente e in Oriente, consente di confidare nella rinascita di questa particolare forma d’arte, realmente ecclesiale ed anche nel suo pieno inserimento nella vita della Chiesa.”

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ICONA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.